Tàmmittam Percussion Ensemble

Sei in: Italiano / Stampa

Il Giornale di Vicenza (Cesare Galla) - Piccola, magica orchestra di percussioni. . Il singolare complesso ha dato vita ad una grande varietà timbrica e sotto la guida di Facchin gli esecutori hanno fatto brillare la loro virtuosistica preparazione e una sensibilità davvero pregevole. Un vero trionfo delle percussioni. Gli abilissimi, lucidi e incisivi giovani si sono meritati i calorosi applausi di un pubblico davvero folto concedendo il bis di Ionisation di Varèse.

Sinistra Unita di Rimini (Maurizio Rosa) - Indiscutibile successo di pubblico grazie all'accurata preparazione e ad un programma riservato ad opere significative della generazione più importante dell'ultimo cinquantennio.

La Gazzetta di Rimini (Giulia Vannoni) - Una serata particolarmente interessante e ricca sotto il profilo musicale. Bravi gli strumentisti diretti da Guido Facchin.

L'Adige di Trento (Giuseppe Calliari) - Vicenza ha portato in finale un affiatato ensemble di percussioni preparato e diretto da Guido Facchin: ottima la precisione ritmica, ricca la gamma dinamica con momenti di entusiamante climax.

Il Gazzettino di Padova (Carlo De Pirro) - Sotto la direzione di Facchin, il Tàmmittam svolge un lavoro d'assieme che l'ho portato ad essre uno dei gruppi più significativi in questo settore.

Il Messaggero di Udine (Renato della Torre) - Concerto dedicato al mondo magico della percussione. Un piacevolissimo concerto guidato con mano sicura e grande perizia da Guido Facchin. Si è apprezzata un'interessante rassegna che spaziava dalla musica indiana d'oggi a una produzione latino-americana. Calorosi applausi e un fuori programma.

La Stampa (a.ri) - Finale spettacolare con l'esecuzione, bissata, di Ionisation di cui l'ensemble diretto da Guido Facchin ha dato una lettura magnifica, precisa sfumata nelle sonosrità, palpitante al punto da indurre ad un commosso ringraziamento la signora Erika Varèse, ultima discendente del musicista presente in sala.

La Nuova Venezia (Roberto Mori) - Il Tàmmittam non si limitato a elencare gli effetti orditi dalla ricerca compositiva di Nono, ma li ha collocati in un preciso spazio poetico e musicale.

La Gazzetta Tolentino- Recanati (EdoardoMattioli) - Abbiamo ascoltato come dei professionisti ci hanno fatto rivivere la storia delle percussioni. Il numeroso pubblico ha applaudito con soddisfazione la bravura dell'impareggiabile Facchin e i suoi percussionisti.

Il Gazzettino di Venezia (Mario Messinis) - Guido Facchin e i suoi percussionisti apre la strada alla restituzione specie delle composizioni tarde di Nono con piena responsabilità esecutiva.

La Tribuna di Treviso (Stefano da Ros) - Il Tàmmittam ha proposto un'interpretazione, della Toccata di Chàvez, intensa e vibrante caratterizzata da una raffinata ricerca sul suono e una notevole differenziazione dinamica. "…a conclusione Ionisation…una autentica festa sonora accompagnata da lunghi e calorosi applausi".

Nuova Vicenza (Alessandro Tenaglia) - Incredibile affluenza al Canneti per il concerto del Tàmmittam. I brani di Nono, Maderna e Manzoni apprezzati anche dai "non adetti. "…le musiche eseguite erano davvero belle…eseguite da tanti musicisti (24) che si avvicendavano sotto la guida di Guido Facchin, del Tàmmittam Percussion Ensemble, con precisione e vivacità".


Tàmmittam Percussion Ensemble - Prof. Guido Facchin - S.Croce 667 - 30135 Venezia
tel./fax +39 041 719487 - cell. +39 348 5187198 - email: info@tammittam.it